Stiamo trasferendo la sede.


Cosa dire invece di Bologna?
Una città strana, dove la vera cultura striscia quasi come una ladra nei locali meno "in".

Quindi di fatto aperta dove sembrerebbe essere un circolo per pochi "alieni". Ma poi veramente chiusa proprio lì, nella piazza o nelle vetrine principali, dove inizialmente la percepivi aperta. Un cenno particolare, anche se non sono tutte indicazioni prettamente turistiche, lo meritano la Cineteca, la Fiera (che resiste ancora agli "attacchi" di Milano), il settore industriale, le gelaterie e i Colli, dalla Basilica di San Luca ai Giardini Margherita e oltre. Gioviale e un po' sinistra allo stesso tempo, è una base strategica ideale per visitare una buona fetta d'Italia, essendo al centro di un'area relativamente ristretta che include mare, Appennino, laghi, Venezia, Firenze e Milano.